Tagliatelle fresche di cavolo nero

    50 minuti

    Queste tagliatelle verdi sono preparate con del cavolo nero riccio invece che con i classici spinaci; potete scegliere anche il cavolo toscano, a foglia liscia, ugualmente gustoso.

    Beatrice

    Lazio, Italia
    2 persone hanno provato questa ricetta

    Ingredienti
    Quantità: 450 g di tagliatelle per 4-5 persone, lasagne per 6-8

    • 100g di cavolo nero riccio
    • 300g di farina 00
    • 3 uova grandi da 70g circa
    • 1 pizzico di sale

    Preparazione
    Preparazione: 20minuti  ›  Tempo aggiuntivo:30minuti riposo  ›  Pronta in:50minuti 

    1. Pulire bene il cavolo nero e staccare le foglie dalle coste centrali. Eliminare queste ultime. Raccogliere il cavolo nero in un padellino con 2 cucchiai d'acqua. Coprire e cuocere per un paio di minuti o finché le foglie si appassiranno. Scolare e strizzare bene. Lasciar intiepidire nello scolapasta.
    2. Nel frattempo, versare la farina su una spianatoia di legno o marmo e fare un buco al centro. Romperci dentro le uova, delicatamente, e aggiungere il sale.
    3. Una volta raffreddati, tritare le foglie di cavolo al coltello o in un frullatore. Strizzarle bene ancora e aggiungerle all'impasto.
    4. Con una forchetta, sbattere delicatamente le uova con il cavolo nero e con un movimento circolare incorporare poco a poco la farina dai lati della fontana. Pian piano le uova e la farina di legheranno e formeranno un impasto via via più consistente.
    5. Con una spatola (o tarocco) per la pasta, prelevare dai lati la farina restante e incorporarla al mix di uova. Se l'impasto risultasse troppo duro, aggiungere un po' di acqua, 1 cucchiaio alla volta. Formare un panetto e lavorarlo per una decina di minuti fino ad avere un composto liscio e morbido.
    6. Avvolgerlo nella pellicola per alimenti e riporlo in frigo per 30 minuti/1 ora.
    7. Se si usa la macchinetta per la pasta, tirare la sfoglia fino al penultimo o terz'ultimo gancio della prima di passarlo nel rullo delle tagliatelle. Se si stende a mano, formare un rettangolo da circa 3mm di spessore, infarinarlo bene e arrotolarlo su se stesso. Con un coltello affilato, tagliare delle striscioline di pasta di 1cm circa di spessore. Srotolarle subito.
    8. Man mano che la pasta sarà pronta, trasferirla su un ripiano infarinato e ricoprirla di farina, mescolandola delicatamente con le mani. Lasciar asciugare per 30 minuti prima di utilizzare.
    9. Servire con il sugo preferito: io ho optato per la classica bolognese.

    Se non si utilizza subito

    Lasciar seccare bene la pasta, sempre ricoperta con abbondante farina, conservare in un sacchetto di carta e utilizzare nel giro di un paio di giorni.

    Lette di recente

    Recensioni e stelle assegnate
    Media delle stelle in tutti i Paesi:
    (0)

    Recensioni in Italiano: (0)