Linguine con vongole e zucchine

    Linguine con vongole e zucchine

    4persone l'hanno salvata
    2ore35minuti


    17 persone hanno provato questa ricetta

    Parliamo di pasta, vongole e...zucchine. È la mia versione per unire pasta (cereali), vongole (molluschi) e zucchine (verdura): piatto delicato ma saporito e completo. Una sorpresa al palato: oltre alle vongole si assapora il delicato gusto delle zucchine che smorza il leggero piccantino dato dal peperoncino, ingrediente base della pasta con le vongole.

    ChiamamiCuoca Lazio, Italia

    Ingredienti
    Porzioni: 4 

    • 320g di linguine o trenette
    • 2 o 3 zucchine romanesche
    • 500g di vongole o lupini di mare
    • 1/2 scalogno
    • 2 o 3 gambi di prezzemolo più le foglie tritate a parte
    • vino bianco secco q.b.
    • sale e pepe q.b.
    • 1 peperoncino
    • 1 spicchio di aglio in camicia
    • olio extra vergine d'oliva q.b

    Preparazione
    Preparazione: 15minuti  ›  Cottura: 20minuti  ›  Tempo aggiuntivo:2ore ammollo  ›  Pronta in:2ore35minuti 

    1. Mettere le vongole a bagno in acqua fredda salata (30g di sale grosso per ogni litro di acqua) e lasciarle spurgare per qualche ora, cambiando se possibile l'acqua.
    2. Lavare e tagliare le zucchine a rondelle fini e possibilmente dello stesso spessore. Tritare grossolanamente lo scalogno.
    3. In una padella far stufare lo scalogno in poco olio, aggiungere le zucchine, salare e pepare e far cuocere fino a che risulteranno morbide. Se dovessero asciugarsi troppo, aggiungere acqua calda o brodo vegetale.
    4. Quando le zucchine risulteranno morbide e cotte frullarle con il robot da cucina fino a creare una crema. Assaggiare e aggiustare di sale e pepe. Mantenere da parte al caldo.
    5. Pulire il prezzemolo: staccare le foglie e tenere da parte i gambi (serviranno per far saltare le vongole in padella). Lavare tutto e prelevare le foglie che andranno asciugate molto bene (se possibile passarle in una centrifuga per insalata); tamponare le foglie con carta assorbente e, infine, tritarle con il coltello, fino ad ottenere un trito molto fine.
    6. Prendere le vongole, scolarle e separare quelle intere da quelle rotte: si eviterà così di avere valve aperte, pezzi di guscio rotti nel piatto e nella pasta.
    7. Prendere una grossa padella, mettere un filo di olio extra vergine di oliva, uno spicchio di aglio lavato e schiacciato con la pelle (aglio in camicia), i gambi di prezzemolo lavati e asciugati, il peperoncino tagliato a rondelle e soffriggere per alcuni minuti a fuoco medio.
    8. Togliere l'aglio, aggiungere le vongole e alzare la fiamma. Sfumare con il vino bianco versandolo intorno ai bordi della padella (in questo modo il vino scenderà verso il centro evaporando e profumando i molluschi) e, dopo alcuni minuti, coprire con un coperchio. Lasciar aprire i molluschi muovendo ogni tanto la pentola. Quindi spegnere la fiamma, togliere la padella dal fuoco e lasciar riposare alcuni minuti.
    9. Dividere le vongole dal liquido di cottura. Quest'ultimo deve essere filtrato con l'uso di un colino e tenuto da parte. Sgusciare 3/4 delle vongole e tenerle da parte.
    10. Mettere a bollire abbondante acqua, salare e quando riprende bollore versare la pasta e cuocere scolandola due minuti prima della fine della cottura indicata sulla scatola. Versare la pasta direttamente nella padella delle vongole, sotto cui avrete riacceso il fuoco, aggiunto un filo di olio e le vongole sgusciate. Mantecate la pasta, muovendo vigorosamente la padella, aggiungendo poco alla volta il sugo delle vongole filtrato fino a che la pasta lo assorbe creando una cremina. Spruzzate con il prezzemolo e spegnete il fuoco.
    11. Nei piatti mettere sul fondo uno o due cucchiai di salsa di zucchine che avrete intiepido (al microonde o in un pentolino), adagiare sopra la pasta con le vongole, decorare con le vongole complete di guscio, un pochino di prezzemolo tritato e un filo di olio. Servire immediatamente.

    Quali zucchine scegliere

    Le zucchine romanesche hanno striature più marcate, con sfaccettature ben evidenziate, sono meno acquose e quindi si prestano meglio a questo tipo di preparazione. La zucchina verde scuro, infatti, più comune e conosciuta, si chiama appunto "zucchina di Milano" ed ha un cuore più spugnoso, è più acquosa, più lunga. Ricordatevi, comunque, qualsiasi zucchina scegliate di selezionare le più piccoline, perchè più tenere e più saporite. Se non trovate le zucchine romanesche, buttatevi su quelle che hanno il fiore attaccato (sono sempre fresche, dolci e primaverili)... altrimenti prendete le zucchine verdi. Ricordatevi che le zucchine in particolare hanno un modesto contenuto calorico, sono molto digeribili, povere di sale, ma ricche di acqua e vitamine, in particolare di potassio.

    Leggi questa ricetta sul mio blog

    Le mie trenette con vongole e sorpresa!

    Lette di recente

    Recensioni (1)

    FrancescaM
    1

    Ottima ricetta, molto precisa e dettagliata. Ho provato per la prima volta a frullare le zucchine come suggerito e il risultato è stato molto piacevole. Mio marito la preferisce di gran lunga alle zucchine a pezzi. Grazie mille per l'idea! - 26 ago 2015

    Scrivi una recensione

    Clicca sulle stelline per votare questa ricetta