Cavatelli con le seppie

    Cavatelli con le seppie

    2persone l'hanno salvata
    25minuti


    3 persone hanno provato questa ricetta

    Questi gnocchetti sardi con le seppie sono un primo piatto estivo veloce e saporito. Il mio pescivendolo mi pulisce le seppie e le prepara già tagliate in striscioline da 1cm di spessore, così cuocerle uniformemente è più facile.

    Ingredienti
    Porzioni: 5 

    • 1/4 di cipolla affettata finissima
    • 2 spicchi d'aglio schiacciati
    • 1/2 mazzetto di prezzemolo tritato, gambi separati dalle foglie
    • 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
    • 1/2 bicchiere di vino
    • 1/2 cucchiaino di peperoncino secco o 1/2 peperoncino fresco affettato fine
    • 1kg di seppie pulite e tagliate a striscioline da 1cm
    • 10 pomodorini datterini tagliati a metà
    • 500g di cavatelli secchi o freschi
    • 1 gambo di sedano tritato

    Preparazione
    Preparazione: 10minuti  ›  Cottura: 15minuti  ›  Pronta in:25minuti 

    1. Sciacquare e asciugare le tagliatelle di seppie.
    2. In una padella capiente, preparare un soffritto con olio, aglio, cipolla, peperoncino e i gambi di prezzemolo tagliati sottilissimi. Tenere da parte le foglie tritate e mescolarle con il sedano. Irrorare il soffritto con 1 cucchiaio o 2 di vino bianco e lasciarlo insaporire su fuoco medio per 2-3 minuti.
    3. Aggiungere le seppie e mescolarle nell'olio per farle insaporire. Salare, alzare la fiamma e versare il vino. Le seppie rilasceranno un po' d'acqua, proseguire, quindi la cottura finché si sarà in buona parte asciugata, per 10 minuti circa.
    4. Aggiungere i pomodorini alla padella e cuocere per altri 7-10 minuti o finché i pomodori si saranno appassiti.
    5. Nel frattempo, cuocere la pasta in abbondante acqua salata. Scolarla molto al dente e trasferirla nella padella del sugo e finire la cottura, aggiungendo un cucchiaio o due di acqua della pasta. Spolverare con il trito di prezzemolo e sedano e portare in tavola.

    Lette di recente

    Recensioni (0)

    Scrivi una recensione

    Clicca sulle stelline per votare questa ricetta