Pasta all'uovo fatta in casa

    Pasta all'uovo fatta in casa

    2persone l'hanno salvata
    50minuti


    2 persone hanno provato questa ricetta

    Cosa c'è di più facile e saporito della pasta all'uovo fatta in casa? Ci vuole molto meno di quanto si pensi e il risultato non è lontanamente comparabile alla pasta confezionata. Quando faccio le lasagne, le tiro così sottili che non c'è bisogno di scottarle, così risparmio anche sul tempo di cottura!

    alemarsi Washington, Stati Uniti d'America

    Ingredienti
    Quantità: 450 g di pasta fresca, tagliatelle per 4-5 persone, lasagne per 6-8

    • 275g di farina 00
    • 3 uova grandi da 70g circa
    • 1 pizzico di sale

    Preparazione
    Preparazione: 20minuti  ›  Tempo aggiuntivo:30minuti riposo  ›  Pronta in:50minuti 

    1. Versare la farina su una spianatoia di legno o marmo e fare un buco al centro. Romperci dentro le uova, delicatamente, e aggiungere il sale.
    2. Con una forchetta, sbattere delicatamente le uova e con un movimento circolare incorporare poco a poco la farina dai lati della fontana. Pian piano le uova e la farina di legheranno e formeranno un impasto via via più consistente.
    3. Con una spatola (o tarocco) per la pasta, prelevare dai lati la farina restante e incorporarla al mix di uova. Se l'impasto risultasse troppo duro, aggiungere un po' di acqua, 1 cucchiaio alla volta. In questo modo, si eviterà di sporcarsi le mani troppo presto e di sprecare un po' di impasto, ovvero quello che rimane appiccato alle dita.
    4. Una volta recuperata tutta la farina, formare un panetto e lavorarlo per una decina di minuti. Appiattirlo e piegarlo su se stesso dalla parte alta; quindi, rigirarlo di 45° e procedere allo stesso modo
    5. Lavorare la pasta fino ad avere un composto liscio e morbido.
    6. Avvolgerlo nella pellicola per alimenti e riporlo in frigo per 30 minuti/1 ora prima di stenderlo con un mattarello o con la macchinetta per la pasta. Per delle lasagne o ravioli la sfoglia dovrà essere molto sottile, 1mm circa, così sottile che si dovrà poter vedere attraverso. Per delle tagliatelle, pappardelle o quadrucci, sarà meglio mantenere un po' di spessore, così terranno meglio la cottura.
    7. Se si utilizza il mattarello

    8. Dividere l'impasto in 3 parti e stendere il primo su una superficie infarinata con il mattarello. Rotolare il mattarello in avanti per 5-6 volte, quindi roteare il panetto di 45° e far scivolare ancora il mattarello per 5-6 volte. Procedere allo stesso modo fino a completare un giro completo e, man mano, 2-3 giri. In questo modo ci si assicurerà di avere una sfoglia dello stesso spessore e di dimensioni uniformi.
    9. Per delle lasagne: tirare la sfoglia molto sottile, circa 1mm di spessore. Ritagliare delle sfoglie rettangolari delle dimensioni preferite con un coltello o una rotella. Riporre su un canovaccio infarinato e lasciar asciugare mezz'ora. Non sarà necessario cuocerle prima di utilizzarle.
    10. Per delle tagliatelle, tagliolini o pappardelle fatte a mano: tirare la sfoglia leggermente più spessa, circa 1,5-2mm. Infarinarla bene e quindi arrotolarla su se stessa, non troppo stretta.
    11. Tagliare delle fettine di pasta di 3mm di spessore se si fanno dei tagliolini; di 7mm circa se si fanno delle tagliatelle e di 2,5-3cm per delle parpadelle. Srotolare subito le rotelline per avere delle strisce di pasta lunghe. Adagiarle su un piano o un canovaccio infarinato e spolverarle con altra farina. Lasciar asciugare almeno 1/2 ora.
    12. Se si utilizza la macchinetta della pasta

    13. Dividere il panetto in 3 pezzi e appiattire il primo. Passarlo nel gancio più largo una volta e, se risultasse troppo morbido o appiccicoso aggiungere ancora farina.
    14. Piegare in due la sfoglia e passarla nuovamente nella macchinetta una volta e poi un'altra, fino a darle una forma e una consistenza uniformi. Passarla in un gancio medio più stretto e quindi nel penultimo gancio.
    15. Per delle lasagne o ravioli: tagliare la sfoglia, che si sarà allungata di molto, a metà. Passare infine una metà nell'ultimo gancio, quello più stretto, e adagiarla su un canovaccio infarinato; quindi passare anche l'altra metà. Procedere allo stesso modo con tutto l'impasto, fino a creare 6 sfoglie piuttosto lunghe.
    16. Ritagliare delle sfoglie dele dimensioni della teglia delle lasagne. Lasciar asciugare 30 minuti, quindi utilizzarle. Non sarà necessario cuocerle prima di infornarle.
    17. Per delle tagliatelle, tagliolini o pappardelle, invece, sarà meglio mantenere un po' di spessore e tirare la sfoglia fino al penultimo o terz'ultimo gancio.
    18. Attaccare alla macchinetta il rullo delle tagliatelle e/o tagliolini e passare le strisce di pasta. Girare la manovella con una mano e delicatamente raccogliere la pasta con l'altra. Trasferirle su un canovaccio infarinato.
    19. Lasciar asciugare le sfoglie e le tagliatelle per 30 minuti prima di utilizzare. In alternativa, lasciar seccare bene, sempre ricoperte con abbondante farina e utilizzare nel giro di un paio di giorni.

    Pasta colorata

    Se volete preparare della pasta verde o della pasta allo zafferano , non perdetevi le altre mie ricette!

    Se non si utilizza subito

    Lasciar seccare bene la pasta, sempre ricoperta con abbondante farina, conservare in un sacchetto di carta e utilizzare nel giro di un paio di giorni.

    Con un video è ancora più facile!

    Pasta all'uovo fatta in casa
    Pasta all'uovo fatta in casa

    Lette di recente

    Recensioni (0)

    Scrivi una recensione

    Clicca sulle stelline per votare questa ricetta