Coniglio alla Viterbese

    Coniglio alla Viterbese

    2persone l'hanno salvata
    55minuti


    3 persone hanno provato questa ricetta

    Mi ricordo che nella mia famiglia la presenza dei conigli è una tradizione antica che si allevavano insieme ai polli. In un’economia prevalentemente contadina, essa in passato ha garantito una buona fonte di carne per le famiglie, senza grande impegno di lavoro e con spese di mantenimento minime, se non quelle per l’alimentazione degli animali, a base di erba fresca e granaglie. Era un piatto che si cucinava soltanto la domenica. Ora io la cucino spesso e anche alle mie nipotine.

    Lazio, Italia

    Ingredienti
    Porzioni: 4 

    • 1 coniglio da 1,5kg
    • 1 cipolla affettata fine
    • 1 mazzetto di salvia tritata
    • 1 bicchiere di aceto di vino bianco
    • 1 bicchiere di olio extravergine d’oliva
    • sale e pepe q.b.
    • 200g di olive nere intere o a rondelle

    Preparazione
    Preparazione: 10minuti  ›  Cottura: 45minuti  ›  Pronta in:55minuti 

    1. Lavare bene e tagliare il coniglio a pezzi prima di metterlo in un padella con la cipolla e la salvia ben tritate, l’olio, l’aceto, il sale, il pepe e le olive.
    2. Cuocere a fuoco medio per 15 minuti avendo accuratamente coperta la padella e proseguire poi la cottura per circa mezzora a fiamma bassa, rimestando di tanto in tanto la pietanza.
    3. A cottura ultimata, mettere il coniglio in un piatto da portata, ricoprirlo con il sughetto della cottura e ancora caldo servirlo a tavola.

    Leggi questa ricetta sul mio blog

    Sor Minella

    Lette di recente

    Recensioni (1)

    1

    Veloce e molto buona - 08 lug 2015

    Scrivi una recensione

    Clicca sulle stelline per votare questa ricetta