Salmone marinato all'aneto (gravlax)

    Salmone marinato all'aneto (gravlax)

    Aggiungi al ricettario
    3giorni30minuti


    3 persone hanno provato questa ricetta

    Questo salmone fresco marinato in sale, zucchero pepe e aneto è tipico dei paesi scandinavi dove si chiama gravlax. Si lasciar marina per 3 giorni in frigo e la carne diventa molto saporita e di una consistenza quasi burrosa. Servitelo su delle tartine accompagnato da una salsa allo yogurt, miele o mostarda.

    Ingredienti
    Porzioni: 12 

    • 2 filetti di salmone (700g ciascuno circa)
    • 2 mazzetti di aneto tritato grossolanamente
    • 100g di sale grosso
    • 180g di zucchero semolato
    • 15g di pepe

    Preparazione
    Preparazione: 30minuti  ›  Tempo aggiuntivo:3giorni marinatura  ›  Pronta in:3giorni30minuti 

    1. Sciacquare e asciugare bene i filetti con della carta cucina. Mescolare aneto sale, zucchero e pepe e dividerlo in 4 parti.
    2. Preparare un foglio di pellicola per alimenti che sia all'incirca 3 volte più lunga dei filetti di salmone. Distribuire al centro della pellicola 1/4 del mix all'aneto e adagiare sopra un filetto di salmone, con il lato della pelle in giù. Spolverare il filetto con 2/4 del mix e adagiare sopra l'altro filetto, questa volta dalla parte della carne e con la pelle in su (come fosse un sandwich). Finire con l'ultimo quarto di mix. Avvolgere il salmone nella pellicola e poi in un altro foglio per assicurarsi rimanga ben sigillato.
    3. Adagiare il salmone in un piatto e posizionare sopra un altro piatto con un peso sopra (ad esempio il cartone del latte). Riporre in frigo per 2-3 giorni.
    4. Ogni 12 ore, srotolare la pellicola ed eliminare il liquido rilasciato dal salmone, quindi avvolgere nuovamente e riportare in frigo.
    5. Prima di servire, asciugare il salmone con della carta da cucina per eliminare il sale e lo zucchero e tagliare il salmone a fettine molto sottili. Servire con una salsa a base di aneto, senape, miele e yogurt greco.

    Lette di recente

    Recensioni (0)

    Scrivi una recensione

    Clicca sulle stelline per votare questa ricetta