Lasagne con le polpettine

    Lasagne con le polpettine

    1persona l'ha salvata
    2ore10minuti


    1 persona ha provato questa ricetta

    Queste lasagne con le polpettine sono una specialità che riservo nei giorni di festa agli ospiti più piccoli che adorano le polpettine. Il dispendio di tempo ed energie (preparare delle polpettine piccolissime richiederà almeno 1 ora di lavoro) sarà ripagato dalla faccia soddisfatta dei vostri bambini!

    Ingredienti
    Porzioni: 10 

    • Per le polpettine
    • 500g di carne tritata mista (vitello e maiale)
    • 2 uova
    • 100g di parmigiano grattugiato
    • 50g di pecorino grattugiato
    • 200g di pane di grano raffermo o friselle di grano ammollate in acqua
    • 1/2 bicchiere di vino bianco o rosato
    • 1 abbondante manciata di prezzemolo tritato
    • 1 grattugiata di noce moscata
    • sale q.b.
    • 750ml di olio di semi di girasole o di arachidi per friggere
    • Per il sugo
    • 1 carota a cubetti
    • 1 cipolla piccola affettata sottile
    • 1 gambo di sedano a cubetti
    • 1,5l di passata di pomodoro
    • Per la besciamella
    • 70g di burro
    • 70g di farina
    • 1l di latte
    • sale, pepe e noce moscata q.b.
    • 150g di parmigiano grattugiato
    • 500g di lasagne fresche all'uovo

    Preparazione
    Preparazione: 1ora30minuti  ›  Cottura: 40minuti  ›  Pronta in:2ore10minuti 

      Preparate le polpettine

    1. In una ciotola capiente mettete la carne (io uso quella mista con il maiale, non troppo magra e fatta tritare 2 volte),il pane precedentemente ammollato e strizzato, le uova intere, il formaggio grattugiato, un pizzico di noce moscata, il vino, il sale e il prezzemolo. Impastate con le mani a lungo per far amalgamare bene tutti gli ingredienti; se volete assaggiate appena per sentire l’equilibrio tra i sapori (io lo faccio tante volte, è un po’ questo il mio... segreto).
    2. Prelevate un piccola porzione di impasto, fatela roteare tra i palmi delle due mani e formate una polpettina piccolissima, della grandezza di una nocciolina. Adagiatela in un vassoio capiente e proseguite a formare le altre polpettine fino ad esaurimento dell'impasto. Questa è un'operazione piuttosto lunga e laboriosa, ma consiglio di non aumentare le dimensione delle polpette.
    3. Una volta pronte le polpette, mettete in un tegame per frittura abbondante olio di semi (girasole o arachide) e portate a temperatura medio/alta. Adagiate ora una prima decina di polpettine nell’olio caldo e girate spesso aiutandovi con una paletta. Dovranno cuocere per 3-4 minuti o finché si formerà all’esterno una bella crosta dorata e croccante. Scolatele con un mestolo forato e adagiatele su della carta assorbente. Proseguite a preparare le altre polpette, poche alla volta per evitare di far raffreddare l'olio e lasciando loro lo spazio per muoversi e dorarsi bene.
    4. Preparate il sugo di pomodoro

    5. Rosolate cipolla, carota e sedano nell'olio su fuoco dolce e quindi unite la passata di pomodoro. Salate e cuocete su fuoco medio per una decina di minuti, quindi aggiungete le polpettine e proseguite la cottura per 10 minuti ancora. Spegnete e tenete al caldo.
    6. Preparate la besciamella

    7. Fate sciogliere in un padellino il burro, aggiungete la farina e mescolate bene con un frollino. Quando si sarà formata una crema densa, cominciate ad aggiungere il latte a filo, mescolando sempre fino a creare una salsa liscia ma ancora piuttosto liquida. Salate, pepate e aggiungete la noce moscata. Spegnete il fuoco e tenete al caldo.
    8. Accendete il forno a 180°C.
    9. Versate 1 mestolo scarso di besciamella sul fondo di una pirofila capiente e 1 mestolo anche si sugo di pomodoro. Foderate il fondo con le sfoglie e condite con un mestolo di besciamella e uno di sugo con le polpettine. Finite con una manciata di parmigiano. Proseguite allo stesso modo formando tanti strati quanti ve ne permetterà la sfoglia a disposizione. Finite con un ultimo mestolo di sugo e una manciata abbondante di parmigiano.
    10. Infornate e cuocete le lasagne al forno per 30 minuti o finché diverranno dorate e si compatteranno. Sfornate, lasciate riposare per una ventina di minuti coperte e servite. Meglio ancora se si preparano dal giorno prima, così avranno il tempo di "sedersi" e insaporirsi.

    Lette di recente

    Recensioni (0)

    Scrivi una recensione

    Clicca sulle stelline per votare questa ricetta