Pane senza impasto (no knead bread)

    18 ore 50 minuti

    La ricetta del pane senza impasto, no knead bread in inglese, si deve originariamente al panettiere newyorchese Jim Lahey della Sullivan Street Bakery. Per semplicità e qualità del risultato la sua ricetta, ripresa perfino dal NY Times è diventata un must nella cucina americana e in tutto il mondo. Attratta da tanto clamore mi sono cimentata anche io e devo dire senza troppo giri di parole che Lahey è un genio! Se sono riuscita anche io (mai fatto il pane in vita mia) a fare un pane buonissimo il merito è tutto suo.

    alemarsi

    Washington, Stati Uniti d'America
    5 persone hanno provato questa ricetta

    Ingredienti
    Quantità: 1 pagnotta da 650g circa

    • 1/2 cucchiaino di lievito di birra essiccato (1,5g) o 6g di lievito fresco
    • 350ml di acqua tiepida
    • 1 cucchiaino da caffè di zucchero
    • 450g di farina 0
    • 9g di sale fino

    Preparazione
    Preparazione: 10minuti  ›  Cottura: 40minuti  ›  Tempo aggiuntivo:18ore lievitazione  ›  Pronta in:18ore50minuti 

    1. Attivare il lievito di birra sciogliendolo in metà dell'acqua calda insieme al cucchiaino di zucchero. Mescolare bene e lasciar riposare per 5 minuti o finché si formerà una schiumetta.
    2. Raccogliere la farina in una ciotola capiente e mescolarla con il sale. Aggiungere il lievito e quindi anche il resto dell'acqua.
    3. Compattare tutti gli ingredienti fino a creare una palla di pasta. Non impastare (si chiama pane senza impasto, no?). Coprire con della pellicola e riporre la ciotola in un luogo caldo della casa, come nel forno spento con la luce accesa.
    4. Lasciar lievitare per almeno 12 ore e fino anche a 24 senza toccare mai l'impasto. Al termine, l'impasto sarà gonfio e piuttosto morbido.
    5. Trascorse le ore necessarie alla lievitazione, cospargere un piano di lavoro con abbondante farina e trasferirci sopra il panetto toccandolo il meno possibile.
    6. Rimboccare verso l'interno dai 4 lati: prendere il lato destro del panetto, allungarlo leggermente e delicatamente ripiegarlo verso l'interno.
    7. Procedere allo stesso modo con la parte sinistra, la parte in alto e quella in basso.
    8. Fino a formare una sorta di fagottino.
    9. Cospargere un foglio di carta da forno con abbondante farina e delicatamente rovesciare la pagnotta sopra con il bordo rimboccato in sotto. Se lo si gradisce, si possono aggiungere dei semi di lino, di sesamo o semplicemente altra farina in superficie.
    10. Afferrando i lati della carta da forno, sollevare delicatamente la pagnotta e adagiarla in una ciotola. Coprire con della pellicola e lasciar lievitare altre 2 ore.
    11. Dopo 1 ora, accendere il forno a 250°C. Inserire nel forno una pentola di ghisa, coccio, terra cotta o pyrex con coperchio e riscaldarla per 1 ora.
    12. Trascorse le ultime 2 ore di lievitazione, riprendere il panetto e delicatamente trasferirlo dalla ciotola alla pentola calda (attenzione, sarà rovente, munitevi di guanti da forno) con tutta la carta da forno. Coprire con il coperchio e infornare.
    13. Cuocere per 30 minuti, quindi eliminare il coperchio e cuocere per altri 10-15 minuti o finché la superficie sarà dorata.
    14. Sfornare, lasciar raffreddare completamente il pane e quindi affettarlo e servirlo. Per mantenere fragranza e sapore, conservarlo in un sacchetto di carta; in alternativa si può surgelare e riscaldare leggermente nel tosta pane o in forno prima di servirlo.

    Temperatura della lievitazione

    Per la riuscita di questo pane è importantissimo che il luogo dove la massa lieviterà sia sufficientemente caldo, non meno di 25°C. Se fosse inverno o foste in un posto freddo, riempite una ciotola con dell'acqua bollente e infilatela in forno in modo da aiutare a riscaldare l'ambiente.

    Lette di recente

    Recensioni e stelle assegnate
    Media delle stelle in tutti i Paesi:
    (0)

    Recensioni in Italiano: (0)

    Scrivi una recensione

    Clicca sulle stelline per votare questa ricetta

    Altre raccolte simili