Risotto al nero di seppia

    Risotto al nero di seppia

    2persone l'hanno salvata
    40minuti


    1 persona ha provato questa ricetta

    Questo facilissimo risotto al nero di seppia è uno di quei primi di mare che non si dimenticano. Procuratevi delle seppie intere, con il loro sacchetto di inchiostro ancora intatto o in alternativa, procuratevi quello in barattolo o bustine e diluitelo appena. Non sarà lo stesso ma meglio di niente!

    Puglia, Italia

    Ingredienti
    Porzioni: 4 

    • 2 seppie medie da 300g l'una circa con il loro sacco di nero
    • 1 cipolla tritata
    • 1 noce di burro
    • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
    • 360g di riso Carnaroli
    • 1 bicchiere di vino bianco
    • 1l di brodo di pesce
    • 1 mazzetto di prezzemolo tritato

    Preparazione
    Preparazione: 20minuti  ›  Cottura: 20minuti  ›  Pronta in:40minuti 

    1. Pulire le seppie staccando la testa ed eliminando l'osso del dorso; quindi spellarle e tagliarle ad anelli. Eliminare anche gli occhi e il dente centrale dalla testa. Delicatamente recuperare le sacche che contengono il nero e raccoglierle in una ciotolina con poca acqua.
    2. Riscaldare il brodo di pesce e tenerlo al caldo, per esempio in un pentolino su fiamma bassissima.
    3. Rompere le sacche delle seppie e stemperare il nero con 1 mestolo o 2 di brodo di pesce.
    4. Rosolare la cipolla nell'olio e nel burro per qualche minuto, quindi aggiungere le seppie tagliate e listarelle e i tentacoli. Lasciare rosolare qualche minuto, quindi aggiungere il riso e farlo tostare.
    5. Sfumare con il vino, alzare la fiamma, quindi aggiungere un mestolo di nero di seppia mescolato al brodo di pesce e lasciar assorbire. Procedere allo stesso modo fino ad esaurimento del nero di seppia, quindi integrate con il solo brodo di pesce fino a quando il riso sarà cotto, dopo 20 minuti circa.
    6. Spegnere il fuoco, spolverizzare con il prezzemolo, lasciar riposare qualche minuto e servire.

    A proposito di risotto

    Tutti i segreti per un risotto perfetto in questo articolo della nostra Scuola di Cucina.

    Lette di recente

    Recensioni (0)

    Scrivi una recensione

    Clicca sulle stelline per votare questa ricetta