Pasta agli asparagi, fave fresche e trota affumicata

    Pasta agli asparagi, fave fresche e trota affumicata

    Aggiungi al ricettario
    24minuti


    1 persona ha provato questa ricetta

    La parte più buona degli asparagi sono senza dubbio le punte e il modo migliore per gustarle è tenerle fuori dall'acqua mentre lessate i gambi in modo che si scottino appena per effetto del vapore. Potete sostituire la trota affumicata con del salmone affumicato e la panna con del mascarpone o della crème fraîche se preferite.

    Ingredienti
    Porzioni: 4 

    • 250g di tagliatelle o altra pasta (400g se non è all'uovo)
    • 250g di asparagi verdi sottili
    • 125g di fave fresche
    • 4 cucchiai di panna o mascarpone (o crème fraîche)
    • la scorza grattugiata di 1/2 limone
    • 2 cucchiaini di erba cipollina
    • 2 cucchiaini di aneto tritato
    • 250g di trota affumicata tagliata a striscioline
    • 1 cucchiaino di sale grosso
    • sale e pepe q.b.

    Preparazione
    Preparazione: 12minuti  ›  Cottura: 12minuti  ›  Pronta in:24minuti 

    1. Pulire gli asparagi eliminando la parte finale più dura e pareggiandoli in lunghezza. Raccoglierli in un mazzetto legato stretto con un elastico o dello spago da cucina.
    2. Riempire di acqua una pentola stretta e dai bordi alti, portare a bollore e immergere gli asparagi, accertandosi che le punte rimangano fuori dall'acqua. Aggiungere anche le fave e lessare il tutto per 4-5 minuti. Scolare e affettare gli asparagi in tocchetti da 3cm circa.
    3. In una ciotola mescolare la panna con la scorza di limone, l'erba cipollina e l'aneto. Salare e pepare.
    4. Nel frattempo, lessare la pasta in abbondante acqua salata, scolarla al dente e tenere da parte qualche mestolo di acqua di cottura. Versare la pasta nella ciotola con la panna, aggiungere fave e asparagi e anche la trota affumicata. Mescolare bene il tutto, aggiustare di sale e pepe e servire.

    Pulire e cucinare gli asparagi

    Scopri tutti i segreti per cucinare gli asparagi e i nostri consigli per pulirli e conservarli al meglio nell'articolo della Scuola di Cucina.

    Lette di recente

    Recensioni (0)

    Scrivi una recensione

    Clicca sulle stelline per votare questa ricetta