Quiche alle cime di rapa e patate dolci

    Quiche alle cime di rapa e patate dolci

    1persona l'ha salvata
    2ore25minuti


    4 persone hanno provato questa ricetta

    Cime di rapa che passione! Solo chi ha mangiato quelle pugliesi sa di cosa parlo. Ma come servirle invece che nella classica pasta? Ecco una quiche che le abbina magicamente a delle patate dolci, con un delizioso contrasto tra dolce e amarognolo! Con questo impasto invece che una quiche da 25cm potete realizzare 8 mini quiche: in questo caso la cottura non supererà i 30 minuti.

    saretta Lombardia, Italia

    Ingredienti
    Porzioni: 8 

    • Per la pasta brisè
    • 200g di farina 00
    • 100g di burro freddo
    • 1 bicchiere di acqua fredda
    • 1 cucchiaino abbondante di sale fino
    • Per il ripieno
    • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
    • 500g di cime di rape
    • 1 spicchio d'aglio
    • 4 filetti di acciughe
    • 500g di patate dolci
    • 3 uova
    • 1 cucchiaio di panna
    • sale e pepe q.b.
    • 2 cucchiai di pangrattato

    Preparazione
    Preparazione: 40minuti  ›  Cottura: 45minuti  ›  Tempo aggiuntivo:1ora raffreddamento  ›  Pronta in:2ore25minuti 

      Preparate la pasta brisè

    1. Nella tazza di un robot da cucina raccogliete la farina e il burro molto freddo (potete passarlo in freezer per 5-6 minuti) tagliato a cubetti. Azionate il motore e fate in modo che la farina assorba il burro (ve ne accorgerete perché diverrà giallognola). Quindi versate a filo l'acqua fredda mescolata con il sale, fino a quando il composto si rassoderà e si staccherà dalle pareti della tazza. Prelevatelo, compattatelo velocemente con le mani, quindi avvolgetelo nella pellicola da cucina e riponetelo nella parte più fredda del frigo per almeno 1 ora.
    2. Preparate il ripieno

    3. Sciacquate e pulite le cime di rapa separando le punte dai gambi; eliminate la parte esterna più dura di questi ultimi e tagliateli a metà e in tocchetti da 3-4cm.
    4. Portate a bollore abbondante acqua salata e calate i gambi. Dopo 5 minuti unite anche le cime e cuocete per altri 3 minuti. Scolate e tenete da parte.
    5. Nel frattempo che le cime cuociono, soffriggete l'aglio nell'olio per qualche secondo e scioglieteci i filetti di acciughe. Unite le cime lessate e saltate il tutto per 2 minuti. Spegnete il fuoco e fate intiepidire.
    6. Pelate e affettate le patate con una mandolina in modo che siano all'incirca tutte dello stesso spessore di 1cm. Lessatele per 8 minuti in acqua bollente. Scolatele, passatele velocemente sotto l'acqua fredda e salatele.
    7. In una ciotola sbattete le uova con la panna, salate e pepate e piacimento.
    8. Assemblate la quiche

    9. Ritirate la pasta brisè dal frigo e stendetela con un matterello fino a creare un disco di 30cm di diametro circa. Trasferite il disco in una teglia da crostata da 25cm di diametro, sistemando bene anche i bordi. Rifilate la pasta in eccesso e bucherellate il fondo. Riponete in frigo la teglia per altri 30 minuti.
    10. Riscaldate il forno a 160°C.
    11. Ritirate la pasta brisè dal frigo e foderate il fondo con le patate, sistemandole in due strati, una fettina affianco all'altra. Adagiate sopra le cime di rape quindi versate il composto di uova e panna. Spolverate con il pangrattato e infornate.
    12. Cuocete al centro del forno preriscaldato per 40 minuti e quindi trasferite la quiche nella parte alta e gratinate per 2 minuti per far dorare il pangrattato. Sfornate, lasciate raffreddare e servite.

    Alternative

    Potete sostituire le cime di rapa con dei broccoli e le patate dolci con delle patate normali. Per una versione vegetariana, eliminate le acciughe e saltate le cime solo nell'olio e aglio.

    Idee per servire

    Patate e 3 uova: questa è una quiche sostanziosa! Servitela come piatto unico, accompagnata da una semplice insalata.

    Lette di recente

    Recensioni (1)

    FrancescaM
    0

    Ho provato questa ricetta e mi ha stupito per la bontà e l'abbinamento dei sapori: il dolce delle patate, l'amarognolo/salato delle cime di rape e il croccante del pangrattato. Per fare prima ho usato della pasta sfoglia già pronta, quindi era anche molto saporita la base. La consiglio, davvero. Grazie saretta! - 30 nov 2015

    Scrivi una recensione

    Clicca sulle stelline per votare questa ricetta