Tarallini all'olio di oliva e vino bianco

    Tarallini all'olio di oliva e vino bianco

    5persone l'hanno salvata
    1ora10minuti


    30 persone hanno provato questa ricetta

    In Puglia, dove ho vissuto gran parte della mia vita, i taralli sono così comuni in tutte le panetterie e supermercati che quasi nessuno li prepara in casa. A casa mia se ne mangiano in quantità e allora ho imparato a realizzarli con questa ricetta infallibile. Mi raccomando sempre a bollirli prima di passarli in forno, altrimenti il gusto non è lo stesso!

    Lombardia, Italia

    Ingredienti
    Quantità: 1 kg di taralli circa

    • 1kg di farina
    • 250ml di olio extra vergine di oliva
    • 300ml di vino bianco riscaldato leggermente
    • 1 cucchiaino di sale fino
    • 1 cucchiaino di zucchero

    Preparazione
    Preparazione: 20minuti  ›  Cottura: 40minuti  ›  Tempo aggiuntivo:10minuti raffreddamento  ›  Pronta in:1ora10minuti 

    1. Disporre la farina su una spianatoia, aggiungere sale e zucchero e impastarla con l'olio e il vino bianco, aggiungendo i due liquidi poco alla volta, man mano che si assorbono. Lavorare bene e formare un impasto sodo.
    2. Prelevare delle palline dall'impasto, creare dei salamini da 1 dito di spessore circa e quindi chiuderli ad anelli.
    3. Mettere a bollire abbondante acqua in una pentola capiente. Calare gli anellini di pasta pochi alla volta e bollirli finché verranno a galla, per 5-6 minuti. Scolarli con una schiumarola, e adagiarli su della carta assorbente allineandoli e non sovrapponendoli. Asciugarli leggermente per eliminare l'acqua in eccesso.
    4. Riscaldare il forno a 180°C. Trasferire i taralli su una placca da forno rivestita con della carta forno, infornarli e cuocerli per 30 minuti circa o finché diverranno dorati.
    5. Sfornarli e lasciarli raffreddare completamente prima di gustarli.

    Conservazione

    I taralli si conservano bene per settimane in un semplice sacchetto di plastica o meglio di carta, come quello del pane. Assicuratevi, però, di chiuderlo bene se volete che rimangano fragranti.

    Varianti

    Questa è la ricetta base dei taralli ma nell'impasto potete aggiungere il tradizionale finocchio o anche peperoncino o altre erbe. A voi la scelta!

    Lette di recente

    Recensioni (1)

    di
    2

    L'ho provata più' volte, e' fantastica. - 16 ago 2014

    Scrivi una recensione

    Clicca sulle stelline per votare questa ricetta