Spaghetti allo scoglio

    Spaghetti allo scoglio

    6persone l'hanno salvata
    30minuti


    20 persone hanno provato questa ricetta

    Orgoglio nazionale, da nord a sud, gli “spaghetti allo scoglio” vengono preparati in tutta Italia con variazioni di pesci e molluschi. Importante ricordare di non forzare l'apertura di cozze o vongole: se non si aprono durante la cottura, non devono essere mangiate.

    Michela Washington, Stati Uniti d'America

    Ingredienti
    Porzioni: 4 

    • 2 spicchi di aglio
    • olio extravergine di oliva q.b.
    • 250g di vongole
    • 1 bicchiere di vino bianco secco
    • 250g di cozze
    • 300g di calamari
    • 300g di gamberetti
    • 300g di polipo
    • 400g di spaghetti
    • peperoncino piccante q.b.
    • 200g di pomodorini
    • 1 mazzetto di prezzemolo tritato fine
    • pepe e sale q.b.

    Preparazione
    Preparazione: 10minuti  ›  Cottura: 20minuti  ›  Pronta in:30minuti 

    1. Rosolate l'aglio schiacciato con l'olio e il peperoncino per qualche minuto. Unite le vongole e il vino bianco e fate cuocere per 10 minuti.
    2. Non appena le vongole si sono aperte, aggiungete le cozze e fate cuocere sino a quando non si sono aperte. In seguito unite i calamari tagliati a pezzi e i gamberetti e fate cuocere per altri 5 minuti.
    3. Aggiungete il polipo precedentemente bollito a parte e tagliato a pezzetti. Sgusciate qualche gamberetto e mescolate il tutto.
    4. Infine aggiungete i pomodorini lavati e tagliati a metà e fateli cuocere per qualche minuto in maniera tale da dare un pò di colore.
    5. Cuocete gli spaghetti in abbondante acqua salata. Scolate la pasta e unitela al sugo. Saltate in padella per qualche minuto aggiungendo abbondante prezzemolo finemente tritato e pepe a piacere.

    Leggi questa ricetta sul mio blog

    Cucina Casalinga

    Lette di recente

    Recensioni (1)

    4

    Alla tua splendida ricetta ho aggiunto nella padella, prima di unire la pasta, una bustina di zafferano. Gli spaghetti erano bellissimi e buonissimi! - 12 gen 2013

    Scrivi una recensione

    Clicca sulle stelline per votare questa ricetta