Crostata alla marmellata di arance

    Crostata alla marmellata di arance

    2persone l'hanno salvata
    2ore


    27 persone hanno provato questa ricetta

    Mi piace la crostata alla marmellata di arance perché non è molto dolce ma nello stesso tempo rimane profumata e saporitissima. Questa ricetta utilizza una base di pasta frolla che rimane piuttosto morbida, ideale per crostate e non per biscotti.

    Ingredienti
    Quantità: 1 crostata da 23cm

    • 110g di burro morbido
    • 80g di zucchero semolato
    • 1 uovo intero e 1 tuorlo
    • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
    • 1 cucchiaino di lievito per dolci
    • 220g di farina
    • 1 barattolo di marmellata di arance da 400g

    Preparazione
    Preparazione: 20minuti  ›  Cottura: 40minuti  ›  Tempo aggiuntivo:1ora raffreddamento  ›  Pronta in:2ore 

    1. In una ciotola lavorare lo zucchero con il burro. Aggiungere anche l'uovo intero e il tuorlo e con un frustino a mano mescolare bene per qualche secondo, così da rompere i grumi di burro che dovessero ancora esserci e formare una crema morbida. Versare anche il cucchiaino di estratto di vaniglia.
    2. Versare la farina mescolata con il lievito a fontana su una spianatoia. Fare un buco al centro e versarci la crema di burro, zucchero e uovo. Con le mani impastare bene fino a creare un panetto morbido ma piuttosto compatto. Avvolgere nella pellicola e riporre in frigo per almeno 1 ora.
    3. Trascorso il tempo di riposo necessario, ritirare la pasta frolla da frigo, tenerne da parte 1/4 circa e stendere il resto in un disco di 2mm di spessore circa. Stendere la pasta restante e ricavarne 6 o 8 rigaglie da 2 cm di spessore circa.
    4. Accendere il forno a 180°C. Imburrare e infarinare una teglia da crostata da 23cm di diametro.
    5. Foderare la teglia imburrata con la pasta sfoglia, farcirla con la marmellata e decorarla con le rigaglie.
    6. Cuocere in forno per 40 minuti o qualche minuto in più, fino a quando la crostata avrà assunto un colore dorato. Sfornare e lasciar raffreddare. Servire subito o conservare fino a 2-3 giorni. Tagliata a cubetti, questa crostata è ideale anche per pic nic o cestini della merenda.

    Attenzione alla cottura

    Per via della presenza di lievito e del burro morbido, questa crostata risulterà ancora molto morbida anche dopo 45 minuti di cottura. Ma non lasciatevi ingannare e non proseguite la cottura oltre i 45 minuti! Nella fase di raffreddamento, infatti, la crostata si compatterà a sufficienza, pur restando morbida.

    Lette di recente

    Recensioni (2)

    Allrecipes
    1

    Ciao Becky, trovi qui una ricetta della pasta frolla senza burro ma con l'olio. Il segreto, come sempre, è lavorare la frolla velocemente e farla riposare in frigo almeno 30 minuti prima di stenderla. Inoltre, per evitare il surriscaldamento (è quello che la rende gnucca), prova a farla riposare in frigo per una decina di minuti anche DOPO averla stesa, con tutta la teglia. La tiri fuori, ci versi la marmellata e la inforni all'istante. Facci sapere come è venuta! - 31 gen 2014

    0

    ... Volevo chiederti un consiglio, io devo fare la pasta frolla senza burro (uso olio evo) perché sono intollerante ai latticini però non mi viene bene come quella col burro...Mi viene un po' gnucca hai qualche consiglio o trucco (quella del super non la posso prendere ovviamente sempre a causa burro)? Come marmellata d'arance ho usato quella di Rigoni di asiago, perché mi piace il sapore non troppo dolce. ciao grazie - 31 gen 2014

    Scrivi una recensione

    Clicca sulle stelline per votare questa ricetta