Strudel di valerianella

    Strudel di valerianella

    1persona l'ha salvata
    40minuti


    1 persona ha provato questa ricetta

    Con le prime insalatine di primavera si possono confezionare anche buonissime torte salate: questa, in forma di strudel, è una ricetta friulana.

    Lombardia, Italia

    Ingredienti
    Porzioni: 6 

    • 1/2 cipolla
    • 1 spicchio d'aglio
    • 1/2 bicchiere di olio extra vergine di oliva
    • 300g di valerianella
    • 1 manciata di pane grattugiato
    • 1 bicchiere di vino spumante (Prosecco)
    • 300g di ricotta fresca
    • 1 manciata di parmigiano
    • 2 tuorli d'uovo (1 per il ripieno e 1 per spennellare la pasta sfoglia)
    • sale e pepe q.b.
    • 1 confezione di pasta sfoglia (o pasta brisèe) già pronta
    • 1 mestolo di brodo vegetale
    • 1/2 bicchiere di panna

    Preparazione
    Preparazione: 10minuti  ›  Cottura: 30minuti  ›  Pronta in:40minuti 

    1. Soffriggere la cipolla e l'aglio con l'olio. Aggiungere la valerianella tritata e rosolare finchè è asciutta, quindi cospargere con il pane grattugiato e spruzzare con lo spumante. Ritirare dal fuoco quando il composto ha una consistenza omogenea, tenendone da parte un cucchiaio per preparare la salsa di accompagnamento.
    2. Aggiungere al composto di pane e valerianella la ricotta setacciata, il parmigiano e un tuorlo, regolando di sale e pepe. Disporre sulla sfoglia (o brisèe) stesa e spennellata col secondo tuorlo sbattuto, avvolgere per formare lo strudel e forare con una forchetta. Infornare a 180°C e cuocere per 20 minuti circa.
    3. Nel frattempo, riprendere in un pentolino la cottura del cucchiaio di composto di pane e valerianella messo precedentemente da parte, aggiungendo un mestolo di brodo vegetale e il 1/2 bicchiere di panna. Far ridurre mescolando: in questo modo otterrete una salsina con cui servire le fette di strudel tiepido.

    Consigli

    Con questa ricetta potrete ovviamente utilizzare anche le altre fresche e tenere erbette di stagione, anche mescolandole tra loro in misticanza.

    Lette di recente

    Recensioni (0)

    Scrivi una recensione

    Clicca sulle stelline per votare questa ricetta