Panzerotti fritti

    Panzerotti fritti

    4persone l'hanno salvata
    3ore25minuti


    6 persone hanno provato questa ricetta

    Per molti pugliesi i panzerotti sono associati a momenti di allegria e convivialità, una cena semplice e informale in famiglia o tra amici. Il segreto sta naturalmente nella frittura che in Puglia è rigorosamente fatta in olio di oliva, ma anche nell'umiltà e genuinità degli ingredienti, quasi certamente disponibili in ogni casa. La pasta deve lievitare per almeno 2 ore quindi organizzatevi con largo anticipo.

    saretta Lombardia, Italia

    Ingredienti
    Quantità: 15 panzerotti

    • Per la pasta
    • 1 bustina di lievito di birra
    • 500g di farina 00
    • 250g di farina di semola
    • 2 cucchiai d'olio extravergine d'oliva
    • 1 cucchiaino di sale
    • 400ml di acqua circa o quella necessaria a impastare
    • Per il ripieno
    • 500g di mozzarella ben scolata o scamorza
    • 200ml di pomodori pelati
    • 3 cucchiai di parmigiano grattugiato
    • sale e origano q.b.
    • olio di semi o di oliva per friggere

    Preparazione
    Preparazione: 40minuti  ›  Cottura: 30minuti  ›  Tempo aggiuntivo:2ore15minuti lievitazione  ›  Pronta in:3ore25minuti 

    1. Sciogliere il lievito in una ciotolina con mezzo bicchiere di acqua tipida. In una ciotola capiente, mescolare la farina 00 con la farina di semola, aggiungere il lievito, il sale, l'olio e versare poca acqua a filo. Cominciare a lavorare l'impasto con le mani, aggiungendo l'acqua man mano che si rendesse necessario a impastare bene. Trasferire l'impasto su un piano di lavoro e proseguire la lavorazione a mano, in maniera piuttosto energica fino a creare una palla di pasta liscia e morbida. Trasferire nuovamente la pasta nella ciotola, coprirla con un canovaccio e riporla in un luogo caldo a lievitare per un'ora e mezza. L'impasto dovrà duplicare in volume.
    2. Trascorso il tempo necessario, trasferire la pasta sul piano di lavoro e dividerla in 15 piccole palline. Coprire nuovamente e lasciar riposare per altri 45 minuti.
    3. Nel frattempo, preparare il ripieno. Se si decide di utilizzare la mozzarella, affettarla e riporla a scolare in un colino. E' necessario che la mozzarella perda tutta l'acqua, perché altrimenti il ripieno potrebbe essere troppo liquido e i panzerotti potrebbero aprirsi in fase di cottura. Lo stesso vale per i pelati: affettarli e metterli a scolare per eliminare il liquido in eccesso. Quindi, combinare mozzarella e pomodoro, spolverare con il parmigiano, salare e aggiungere l'origano.
    4. Trascorso il tempo necessario, stendere le palline di pasta con un mattarello, fino a creare dei dischi. Riempire ciascun disco con un cucchiaio scarso di composto a base di mozzarella e il pomodoro posto al centro. Richiudere i panzerotti, sigillarli bene con le mani e poi anche con i remmi di una forchetta, applicando una leggera pressione sui bordi.
    5. In una padella larga, riscaldare abbondante olio fino a che diventerà bollente. Calare i panzerotti che andranno fritti immediatamente dopo essere farciti. Quando saranno dorati da un lato, girarli su quello opposto, facendo attenzione a non bucarli o il ripieno uscirà e sporcherà l'olio. Friggere 4-5 panzerotti per volta, lasciando sufficiente spazio tra un panzerotto e l'altro per poterli girare facilmente.
    6. Scolare i panzerotti su della carta da cucina e servire caldi.

    Attenzione all'acqua

    Il nemico numero uno dei panzerotti è l'acqua. Come già detto, il rischio è che l'acqua ammorbidisca la pasta e che, dunque, in fase di frittura i panzerotti possano aprirsi. A tal proposito, oltre a far scolare bene la mozzarella e i pelati, è necessario friggere i panzerotti non appena sono ripieni: farciteli, dunque, man mano che sarete pronti a friggerli e non tutti in anticipo. Infine, se non avete i pelati, potete utilizzare della passata, a patto però di cuocerla per qualche minuto prima. L'obiettivo è, ancora una volta, eliminare l'acqua in eccesso.

    Cuocere al forno

    Se preferite evitare la frittura, potete cuocerli in forno caldo a 180°C per 20 minuti. In tal caso, però, tecnicamente sarebbero dei calzoni.

    Altre farciture

    Mozzarella e pomodoro è il ripieno classico, ma potete sbizzarrivi con qualunque altro igrediente. Provate ad esempio ad aggiungere del prosciutto cotto a dadini o in alternativa delle acciughe dissalate.

    Lette di recente

    Recensioni (0)

    Scrivi una recensione

    Clicca sulle stelline per votare questa ricetta