La pastiera napoletana

    La pastiera napoletana

    12persone l'hanno salvata
    3ore


    4 persone hanno provato questa ricetta

    Di questa ricetta sono particolarmente gelosa e orgogliosa. Mi è stata data dalla mamma della mia carissima amica Gabriella, napoletana. Con la mia amica non mi sento da anni, ma ogni volta che preparo questo dolce mi ricordo di quando, ospite per le vacanze di Pasqua nella sua casa "‘n goppa ‘o Vommero", la mattina ci si svegliava con questo inconfondibile profumo di pastiera. Aroma d’arancia delicato confuso con la dolcezza della frolla con la crema e la cannella.... la sua mamma, infatti, si alzava prestissimo, andava a prendere le uova fresche e la ricotta ancora calda e ci preparava questa meraviglia per pranzo... solo che al pranzo non ci arrivava mai, finiva sempre, anche se calda, per colazione.

    lacucinadinadia Lazio, Italia

    Ingredienti
    Quantità: 1 pastiera da 32cm di diametro o 3 da 18cm

    • Per la pasta frolla
    • 3 tuorli e 1 uovo intero
    • 180g di burro
    • 200g di zucchero
    • 450g di farina
    • 1 presa di sale
    • Per la farcia
    • 12 tuorli e 6 albumi
    • 500g di ricotta
    • 500g di zucchero
    • 420g di grano precotto
    • 1/2 bicchiere di latte
    • 2 fialette di acqua di fiori d’arancio
    • 60g di cedro candito
    • cannella in polvere q.b.

    Preparazione
    Preparazione: 1ora  ›  Cottura: 2ore  ›  Pronta in:3ore 

      Preparate la frolla:

    1. Mettete la farina setacciata a fontana sul piano di lavoro, unite i tuorli e l’uovo, il burro morbido, lo zucchero e il pizzico di sale. Amalgamate a piene mani, anche se l’impasto risulterà piuttosto morbido.
    2. Stendete i 3/4 dell’impasto con attenzione in una tortiera da 32cm di diametro ad anello removibile, imburrata e infarinata in 2mm di spessore. Badate bene di fare un bordo sottile ma alto. Inumidite leggermente la punta delle dita per agevolarvi nel lavoro. In alternativa alla tortiera da 32cm potete scegliene tre più piccole da 18cm.
    3. Posizionate il resto della frolla tra due fogli di carta da forno e stendetela con un mattarello. Riponete in frigo sia la teglia che la frolla stesa.
    4. Preparate il ripieno:

    5. In una ciotola, unire la ricotta con 250g di zucchero.
    6. Scaldate il grano in una pentolina con il ½ bicchiere di latte e lasciate intiepidire.
    7. Montate a spuma i tuorli con 250g di zucchero.
    8. Montate a neve gli albumi, con un pizzico di sale.
    9. Unite in una grande ciotola i diversi impasti: prima mettete il composto di ricotta, poi il grano, quindi i tuorli ed infine le chiare montate. Mescolate delicatamente dal basso verso l’alto per non smontare la crema; ora aggiungete l’acqua di fiori d’arancio e, se volete, il cedro candito tagliato a dadini e leggermente infarinato.
    10. Farcite la pastiera e infornatela:

    11. Versate la crema nella frolla con un mestolo, delicatamente e cercando di rimestare ad ogni pescata.
    12. Ritagliate delle strisce da 2cm circa dalla frolla stesa e decorate la pastiera a losanghe.
    13. Infornate a forno caldo 160°/170°C per 2 ore per la pastiera da 32 cm o 1 ora e 30 per quelle più piccole. Servite fredda.

    Consigli

    Io la preparo sempre almeno 4 o 5 giorni prima di servirla, gli ingredienti hanno bisogno di “abbracciarsi e di confondersi l‘uno nell‘altro“!.

    Leggi questa ricetta sul mio blog

    Pasqua con chi vuoi sul mio sito

    Lette di recente

    Recensioni (0)

    Scrivi una recensione

    Clicca sulle stelline per votare questa ricetta