Strudel di mele

    Strudel di mele

    4persone l'hanno salvata
    1ora45minuti


    5 persone hanno provato questa ricetta

    La versione tradizionale dello strudel, il dolce tipico del Trentino, ripieno di mele, uvetta e nocciole. Ideale a merenda o per un dessert invernale. Non fatevi intimidire dalla preparazione della pasta strudel. È più difficile a leggersi che a farsi! La farcia è formata anche dal “brusel”: si tratta di briciole di pane dorate nel burro la cui funzione è quella di assorbire i liquidi in eccesso.

    PaolaAlbanesi Washington, Stati Uniti d'America

    Ingredienti
    Porzioni: 8 

    • Per la pasta strudel
    • 50g di acqua tiepida
    • 250g di farina 00
    • 50g di zucchero
    • 1/2 cucchiaino di sale
    • 1 uovo a temperatura ambiente
    • 50g di burro fuso
    • Per spennellare la pasta
    • 85g di burro fuso e tenuto in caldo
    • Per il ripieno
    • 100 grammi di uvetta precedentemente ammollata
    • 3 mele medie
    • 1 cucchiaio di succo di limone
    • 50g di zucchero
    • 1 cucchiaino di canella in polvere
    • Per il brusel
    • 15 grammi di burro
    • 50 grammi di pane raffermo, tritato grossolanamente
    • 35 grammi di nocciole
    • 1 cucchiaio di zucchero
    • Per decorare
    • zucchero a velo

    Preparazione
    Preparazione: 40minuti  ›  Cottura: 35minuti  ›  Tempo aggiuntivo:30minuti raffreddamento  ›  Pronta in:1ora45minuti 

      Preparate la pasta strudel:

    1. In una ciotola mischiate la farina, lo zucchero e il sale. Formate una fontana e versate al centro il burro fuso e le uova.Iniziate a mischiare l’uovo e il burro con una forchetta. Continuate a mischiare con la forchetta, aggiungendo l’acqua tiepida lentamente e incorporando la farina e lo zucchero poco alla volta, fino a ottenere una palla.
    2. Trasferite l'impasto su una spianatoia e lavoratelo con le mani per cinque minuti, fino a che sarà morbido ed elastico. Se dovesse risultare troppo appiccicoso aggiungete un cucchiaio di farina. Formate una palla e appoggiatela su un tagliere resistente al calore.
    3. Mettete un piccolo pentolino a scaldare a fuoco bassissimo.
    4. Coprite l'impasto con il pentolino riscaldato, capovolto, assicurandovi che la pasta non entri in contatto con la superficie calda altrimenti potrebbe cuocersi.Lasciate riposare per circa 30 minuti.
    5. Preparate la frutta:

    6. Tagliate le mele in quattro spicchi, detorsolatele e sbucciatele. Tagliatele a fettine piuttosto sottili, circa 3 millimetri, e raccoglietele in una insalatiera. Aggiungete le uvette, sgocciolate e strizzate leggermente. Irrorate la frutta con il succo di limone, lo zucchero (50 grammi) e la cannella.
    7. Coprite le mele e lasciatele riposare per almeno 20 minuti e un massimo di 3 ore. Trascorso il tempo di riposo trasferite la frutta in un colino, raccogliendo il succo che si e’ formato in un pentolino.
    8. Riducete legermente il succo a fuoco dolce per un minuto o due, facendo evaporare i liquidi in eccesso. Otterrete una specie di marmellata che aggiungerete alla frutta.
    9. Preparate il brusel:

    10. In un pentolino a fuoco dolce sciogliete il burro, versate la briciole di pane, il pizzico di sale, lo zucchero e i pinoli. Fate dorare per cinque minuti, mescolando spesso. Spegnete e mettete da parte.
    11. Stendete la pasta strudel:

    12. Preriscaldate il forno a 200"C, imburrate una placca da forno e preparate un grosso strofinaccio pulito o una piccola tovaglia. Preparate un pennello per spennellare la sfoglia con il burro fuso.
    13. Infarinate il piano da lavoro e stendete la pasta con il mattarello, dandole la forma di un rettangolo, poi trasferitela sopra il canovaccio infarinato.
    14. Infarinate il dorso delle mani e infilatele sotto la sfoglia, con il dorso a contatto con la pasta. Lavorando dal centro verso l’esterno, tirate la pasta delicatamente usando il dorso delle mani, cercando di tirare la sfoglia il piu’ sottile possibile anche se si forma qualche buchino.
    15. Dovreste ottenere un ovale lungo circa 50-70 cm e largo 35-45cm. Stendete la sfoglia sul canovaccio, il lato corto parallelo a voi, e spennellatela leggermente con un po' di burro fuso.
    16. Farcite lo strudel:

    17. Lasciate 20 cm di spazio libero di fronte a voi e 5cm per lato e distribuite metà brusel su una superficie di circa 30-40 cm per 15cm. Versate sopra la frutta e il restante brusel.
    18. Avvolgete lo strudel:

    19. Iniziate ad avvolgere lo strudel partendo dalla parte di sfoglia libera tra voi e il ripieno. Ripiegate la sfoglia e i lati sopra il ripieno e spennellate con il burro fuso.
    20. Aiutandovi con il canovaccio ripiegate la parte ripiena sopra la sfoglia soprastante e spennellate con il burro. Continuate ad arrotolare fino a quando finirete la pasta.
    21. Con l’ausilio del canovaccio ribaltate lo strudel sopra la teglia. Spennellate la superficie con del burro fuso.
    22. Usando la punta di un coltello affilato, praticate quattro o cinque tagli sulla superficie dello strudel. Questi tagli sono importanti per rilasciare l’umidità in eccesso e mantenere la sfoglia croccante.
    23. Infornate a 200°C per 35-40 minuti circa, fino a quando la pasta è dorata su tutti i lati. Sformate e lasciate intiepidire.
    24. Servite lo strudel tiepido, spolverizzato di zucchero a velo e accompagnato da gelato alla cannella o alla vaniglia.

    Consigli

    Lo strudel può essere preparato il giorno prima, lasciato raffreddare, avvolto in carta stagnola e conservato in frigorifero. Al momento di servirlo ripassatelo in forno a 180°C per 5 minuti circa se tagliato a fettine, per 20 minuti se viene riscaldato intero.

    Nota sulla farina.

    La farina ha un ruolo molto importante. Una farina dall’alto contenuto di glutine, come la farina Manitoba o di rinforzo, è sconsigliata per questa ricetta, perché renderebbe la pasta troppo elastica e difficile da stendere.

    Lette di recente

    Recensioni (1)

    FrancescaM
    1

    Ricetta meravigliosa! La pasta strudel è molto più semplice da realizzare di quanto pensassi e il ripieno è delizioso anche con le noci (che ho sostituito alle nocciole). L'ho preparato per una cena alla quale ero ospite e non mi ha deluso. Lo salvo certamente tra i miei preferiti! - 29 ott 2014

    Scrivi una recensione

    Clicca sulle stelline per votare questa ricetta