Peperoni arrosto in vasetto

    Peperoni arrosto in vasetto

    1persona l'ha salvata
    1ora20minuti


    2 persone hanno provato questa ricetta

    Preparo questi peperoni quando abbondano nell'orto in estate e poi li conservo in un luogo buio ed asciutto per gustarli in pieno inverno quando le delizie estive sono solo sfuggenti memorie. La quantità d'olio dipende dalle dimensioni dei vasetti e dei peperoni, personalmente preferisco vasetti piccoli in modo da aprire e mangiare tutto.

    Ingredienti
    Quantità: 5 vasetti

    • 8 peperoni di vari colori
    • olio extravergine d'oliva q.b.

    Preparazione
    Preparazione: 30minuti  ›  Cottura: 20minuti  ›  Tempo aggiuntivo:30minuti raffreddamento  ›  Pronta in:1ora20minuti 

    1. Arrostire i peperoni su fiamma viva o alla brace sarebbe ancora meglio, sino a quando la pelle non sarà completamene sbruciacchiata. Lasciar freddare almeno 30 minuti.
    2. Per sterilizzare i vasetti, passarli in forno, vuoti e senza coperchio, puliti e asciutti a 100°C per 15 minuti. Nel frattempo, sbollentare i coperchi dei vasetti un attimo in acqua bollente e poi lasciarli asciugare su un canovaccio pulito.
    3. Togliere la pelle dei peperoni, tagliarli a filetti e asciugarli comprimendoli con un canovaccio asciutto.
    4. Riempire i vasetti sterilizzati con i peperoni lasciando un po' di spazio in modo che l'olio li copra completamente. Versare abbastanza olio da riempire tutti gli spazi vuoti fra le fettine di peperoni. Tapparli e conservarli.

    Variante:

    Volendo si possono aggiungere aglio e altre spezie.

    Sterilizzare i vasetti

    Per un sottovuoto sicuro è bene utilizzare dei vasetti perfettamente sterilizzati. In questo articolo e video vi spieghiamo come fare.

    Lette di recente

    Recensioni (1)

    Buckwheat Queen
    1

    Perfetta ricetta per quando trovi peperoni in offerta. Ho aggiunto, basilico, un po' di capperi, dei grani di pepe nero, uno spicchio di aglio e una goccia di aceto in alcuni vasetti per dare un filino di sapore in più. Grazie per la ricetta. - 25 feb 2016

    Scrivi una recensione

    Clicca sulle stelline per votare questa ricetta