Sassi alle mandorle

    Sassi alle mandorle

    5persone l'hanno salvata
    30minuti


    1 persona ha provato questa ricetta

    Dolcetti molto semplici questi, i sassi di mandorle, ma di grande effetto visivo e soprattutto un piacere per il palato!

    rosa Campania, Italia

    Ingredienti
    Quantità: 1 teglia di sassi alle mandorle

    • 3 albumi
    • 250g di zucchero
    • 250g di mandorle

    Preparazione
    Preparazione: 20minuti  ›  Cottura: 10minuti  ›  Pronta in:30minuti 

    1. In una casseruola, unite gli albumi allo zucchero e fateli sciogliere a fuoco basso sino a quando avranno ottenuto un colore ambrato.
    2. Unite le mandorle intere al composto e continuate a far cuocere sino a che il composto sarà piuttosto compatto.
    3. Su una teglia, precedentemente rivestita con carta da forno, disponete dei "sassi" di piccole dimensioni.
    4. Fate cuocere in forno per 10 minuti a 150℃.

    Dieci consigli per cucinare senza glutine

    Come sostituire la farina di frumento con quella senza glutine? Come aggiungere volume e consistenza e controllare umidità e morbidezza nei preparati da forno senza glutine? Se seguite una dieta senza glutine non perdetevi il nostro articolo con tutti i consigli su come cucinare senza glutine.

    Lette di recente

    Recensioni (1)

    rossellapruneti
    1

    Veloce e buona questa ricetta! Ho provato anche a sostituire lo zucchero con un dolcificante ipocalorico, la stevia (per il tipo di stevia in polvere che ho io, leggendo le indicazioni in etichetta, 25 g di stevia corrispondono ai 250 g di zucchero richiesti dalla ricetta). In questo modo i sassi alle mandorle possono essere gustati anche da chi ha problemi di linea (un po' di mandorle, contenendo grassi buoni, sono solitamente concesse nelle diete dimagranti ) e da chi non può assumere zucchero bianco per motivi di salute. Non vedo l'ora di provare con altra frutta a guscio (nocciole, noci pecan, noci di macadamia) e anche la variante in cui la frutta a guscio è tritata (grossolanamente). - 05 gen 2013

    Scrivi una recensione

    Clicca sulle stelline per votare questa ricetta