Pie di pesche e mirtilli

    Pie di pesche e mirtilli

    3persone l'hanno salvata
    4ore35minuti


    4 persone hanno provato questa ricetta

    Per realizare questa pie ho combinato le ricette di Anjou Bakery, una meravigliosa panetteria/pasticceria di Seattle, di Martha Stewart, la padrona di casa per eccellenza, di Gualtiero Marchesi, un grande della cucina italiana, di Rose Levy Beranbaum, la signora delle torte, e la frutta squisita dello stato di Washington. Un mix eccezionale, per una torta strepitosa! Da provare assolutamente!

    PaolaAlbanesi Washington, Stati Uniti d'America

    Ingredienti
    Quantità: 1 pie da 6-8 persone

    • Per la pasta brisée
    • 200g di farina 00
    • 50g di fioretto (farina fine di mais)
    • 30g di zucchero
    • ¼ di cucchiaino di sale
    • 200g di burro freddo e tagliato a cubi di 2cm di lato
    • dai 3 ai 5 cucchiai di acqua molto fredda
    • Per spennellare la pasta
    • zucchero semolato
    • Per il ripieno
    • 4 o 5 pesche mature, circa 600g
    • 1 vaschetta di mirtilli o more, circa 200g
    • 2 cucchiai di vino bianco o di succo di limone
    • 6 cucchiai di zucchero
    • 6 amaretti
    • 3 savoiardi

    Preparazione
    Preparazione: 40minuti  ›  Cottura: 55minuti  ›  Tempo aggiuntivo:3ore raffreddamento  ›  Pronta in:4ore35minuti 

      Preparate la pasta brisée:

    1. Nel contenitore di un mixer o di una planetaria attrezzata con frusta K, o pala, mischiate le farine, lo zucchero e il sale. Aggiungete il burro e impastate a velocita’ minima per qualche minuto, sino a quando il burro avra’ la dimensione di chicchi di caffé.
    2. Mantenendo la velocità al minimo aggiungete l’acqua, un cucchiaio alla volta. Mescolate fino a quando la pasta inizierà a formare una palla, da 1 a 3 minuti.
    3. Traferite l’impasto su un piano di lavoro infarinato, stendetelo leggermente con il mattarello, dandogli una forma rettangolare. Piegatelo in tre, come fareste per una lettera, avvolgetelo nella carta oleata o nella pellicola trasparente e mettetelo in frigorifero per venti minuti.
    4. Preparate il ripieno:

    5. Pelate le pesche, togliete il nocciolo e tagliatele a fette di 1,5cm. Aggiungete i mirtilli, il vino (o il succo di limone) e lo zucchero.
    6. Mettete le pesche in un colapasta posato sopra un contenitore per raccogliere il succo rilasciato dalla frutta. Coprite e lasciate riposare per 15 minuti.
    7. Raccogliete il succo che si è formato in un pentolino e fatello sobbollire per qualche minuto, facendo evaporare i liquidi in eccesso. Otterrete una specie di marmellata che aggiungerete alla frutta. Sbriciolate gli amaretti e i savoiardi.
    8. Assemblate la pie:

    9. Preriscaldate il forno a 190˚C, appoggiate la griglia del forno nel secondo ripiano a partire dal basso, imburrate e rivestite di carta da forno una tortiera dai bordi svasati dal diametro di 20-22cm.
    10. Togliete la pasta dal frigorifero, stendetela leggermente con il mattarello e piegatela di nuovo in tre. Tenetene da parte 3/4 e mettete il resto in frigorifero.
    11. Stendete i 3/4 di pasta con il mattarello, staccatela dal piano di lavoro passando una lama sottile tra l’impasto e il piano. Appoggiatela sul mattarello e stendetela nella tortiera. Decorate i bordi facendo dei pizzicotti con le dita ogni tre centimetri e traferite la tortiera nel frigorifero.
    12. Tirate la pasta rimanente in uno strato sottile, ritagliate delle forme a vostro piacimento (dovrete ricoprire quasi interamente la superficie della torta). Staccatele dal piano di lavoro con un coltello, traferitele su un piatto infarinato e mettete in frigorifero fino a quando sarete pronti a decorare la torta.
    13. Togliete la base dal frigorifero, spolverizzatela con gli amaretti sbriciolati, adagiatevi la frutta con il suo succo ridotto, ricoprite con i ritagli di pasta. Spennellate i bordi e le decorazioni con acqua e spolverizzate con lo zucchero.
    14. Infornate a 190˚C per 55-60 minuti circa, fino a quando la pasta è dorata su tutti i lati e il ripieno fa le bollicine. Se durante la cottura il ripieno dovesse iniziare a fuoriuscire, mettete una leccarda nel ripiano sottostante la tortiera.
    15. Sformate e lasciate raffreddare per 3 ore. Servitela a temperatura ambiente.

    Idee!

    Questa torta è perfetta il giorno stesso in cui è cotta. Potete preparare la base e le decorazioni il giorno prima, coprirli e conservarli in frigorifero (anche in freezer) fino a quando sarete pronti per farcirla e cuocerla. Se non avete tempo di ridurre il succo della frutta, riducete il vino a 1 cucchiaio, mescolate 2 cucchiai di amido di mais allo zucchero, mischiatelo alla frutta e versate subito nella tortiera.

    Attenzione!

    La pie non si sforma, ma si serve direttamente nella tortiera. Ve lo dico per (disastrosa) esperienza!

    Lette di recente

    Recensioni (1)

    0

    Squisita! Preparo sempre il guscio in dosi doppie, così ne tengo uno in freezer pronto per l'occorrenza! - 23 ago 2013

    Scrivi una recensione

    Clicca sulle stelline per votare questa ricetta