Pizzoccheri della Valtellina

    Pizzoccheri della Valtellina

    3persone l'hanno salvata
    22minuti


    1 persona ha provato questa ricetta

    I pizzoccheri, una pasta ticpica della Valtellina, a base di grano saraceno, si accompagnano tradizionalmente a patate, verdure a foglia verde e formaggi d'alpeggio. Sono molto buoni anche cucinati prima e poi ripassati nel forno al momento di servirli.

    PaolaAlbanesi Washington, Stati Uniti d'America

    Ingredienti
    Porzioni: 6 

    • 300g di pizzoccheri secchi
    • 3 patate medie
    • 1 mazzo di coste
    • 200g formaggio latteria o casera
    • 100g parmigiano
    • 1 cucchiaio di sale
    • 100g burro
    • 1 spicchio d'aglio
    • 4 foglie di salvia

    Preparazione
    Preparazione: 10minuti  ›  Cottura: 12minuti  ›  Pronta in:22minuti 

    1. Mettete abbondante acqua a bollire. Pelate e tagliate a cubetti le patate. Mondate le coste: separate i gambi dalle foglie, eliminate i filamenti dai gambi e tagliateli a fettine di 1cm circa. Spezzettate le foglie. Tagliate a cubetti il latteria e grattugiate il parmigiano.
    2. Quando l'acqua bolle, salatela e immergetevi i pizzoccheri e i cubetti di patate. Mescolate, coprite e riportate a bollore. Quando riprende il bollore immergete i gambi delle coste. Aggiungete le foglie durante gli ultimi 3 mintui di cottura.
    3. Nel frattempo riscaldate una pirofila e, in un padellino su fuoco medio, fate dorare lo spicchio d'aglio con le foglie di salvia nel burro. Eliminate l'aglio e la salvia e tenete in caldo.
    4. Quando i pizzoccheri e le verdure sono cotti, scolateli, mescolateli e trasferitene 1/3 nella pirofila. Guarnite con 1/3 dei formaggi e irrorate con 1/3 del burro. Formate altri due strati con i restanti pizzoccheri, i formaggi e il burro.
    5. Serviteli fumanti!

    Nota

    Le coste di solito accompagnano i pizzoccheri in estate, quando è disponibile negli orti valtellinesi. In inverno si preferisce usare la verza.

    Lette di recente

    Recensioni (0)

    Scrivi una recensione

    Clicca sulle stelline per votare questa ricetta